Software di analisi delle immagini - Neurovision - Medicoimpianti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Software di analisi delle immagini - Neurovision

Gli studi con Eye tracker ci mostrano da molti anni quali zone di una immagine vengono piu' a lungo osservate. Molto di questo comportamento non e' volontario, ma non significa che sia "libero".
Dai suoi studi sulla visione, il Prof. Ramsoy ha elaborato un algoritmo di analisi delle immagini che prevede quali aree attrarranno il nostro sguardo: Neurovision (TM).

          
Original                                                           Fog map                                                      Heat map
Tempo di analisi? 1 minuto.


Provare per credere?
Scrivete a: info@medicoimpianti.it per avere 10 crediti gratuiti e... Buona visione!


Di lettura immediata e' la mappa di calore (heat map) della VISUAL SALIENCY, ciò che guida “bottom-up” l'attenzione. Una valutazione basata su parametri quali luminosità, contrasto, densità colore e angoli.

Fetta di limone e marchio aziendale                   Bottiglia di bevanda gasata
     

Possiamo applicare l'algoritmo anche ad un video.
Ad esempio, invece di provare ogni tanto con gruppi di clienti attrezzati con eye-tracker per analizzare quali prodotti sono piu' osservati nelle scansie di un supermercato, possiamo far passare il responsabile del punto vendita anche tutte le mattine con una normale telecamera e poi analizzare la registrazione.



Neurovision (TM) offre inoltre questi parametri:
  • SALIENCY COMPLEXITY - È un indice di quanti "punti caldi" sono presenti al momento ovvero un indice di quante cose stanno attraendo l'attenzione. Valori alti di SALIENCY COMPLEXITY aumentano le probabilità che l'attenzione è distratta e la comunicazione difficile;
  • VISUAL COMPLEXITY - Stima della quantità di informazioni presente nell'immagine. Un unico display colorato avrà complessità pari a zero, un'immagine di rumore bianco avrà il massimo della VISUAL COMPLEXITY. In generale, le immagini con maggiore complessità possono portare più facilmente distrazione e quindi aumentano la probabilità di perdere informazioni importanti;
  • AREA DISTRIBUTION - Questo indica la distribuzione dei punteggi di SALIENCY COMPLEXITY. Idealmente, si vorrebbe avere che valori alti di saliency sono pochi, nel punto "caldo" delle informazioni che volete trasmettere;
  • COLOR LOAD AND BRIGHTNESS - Questo riassume il grado di rosso, verde e blu e la luminosità presenti nell'immagine. Non ci sono livelli raccomandati , ma i valori sono parametri interessanti se vi aspettate che l'immagine abbia uno specifico profilo di colore.



Volete approfondire il Neuromarketing? E' disponibile gratuitamente Selected Readings in Consumer Neuroscience & Neuromarketing – 2nd edition

Il gruppo di lavoro di lavoro di Neurovision puo' offrire servizi a completamento dell'analisi on line. Esprimete le vostre esigenze!
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu