Software di analisi delle emozioni - Ellen - Medicoimpianti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Software di analisi delle emozioni - Ellen

Prevedere l'efficacia della pubblicità e aumentare la conversione attraverso la misura delle  reazioni emotive.

Il servizio on-line ELLEN  http://ellen.technology/ è stato creato dalla Quantum Lab Co. http://quantumlab.co, e permette di riconoscere e analizzare le espressioni facciali tramite la tecnologia proprietaria Xpress Engine.
ELLEN desidera soddisfare le esigenze dell'industria della pubblicità e della ricerca accademica che vogliono applicare la tecnologia del riconoscimento ed analisi delle espressioni facciali.
Video con esempio:    

Misurare ed analizzare le emozioni.
  • Studi comportamentali suggeriscono che una reazione emotiva è un buon indicatore di efficacia delle campagne pubblicitarie. La risposta emotiva di un consumatore correla con la probabilità di gradimento e memorizzazione dell'annuncio, che si traduce in vendite.
  • La cultura condiziona le reazioni emotive? No. Le ricerche mostrano che sei emozioni fondamentali quali felicità, sorpresa, tristezza, paura, disgusto e rabbia sono universali. Ciò significa che ciascuna delle emozioni è caratterizzata da una espressione facciale indipendente dalla cultura Le differenze che possono esistere tra culture riguardano l'intensità e la frequenza di emozioni particolari.
  • Esiste una soglia minima per rilevare una emozione? Non esiste una soglia specifica di emozione. Le emozioni espresse variano tra gli individui, ma aggregando i dati su un campione di grandi dimensioni, e'possibile dare una valutazione affidabile della risposta emotiva.
  • Le reazioni emotive delle persone variano a seconda della forma di comunicazione? Sì. Video che contengono elementi di sorpresa possono scatenare più emozioni delle immagini. Un'immagine può evocare una reazione emotiva più forte di un suono. In ciascuno di questi casi, una emozione dipende da diversi fattori, come la predisposizione individuale dei partecipanti o la forza degli stimoli contenuta nel materiale utilizzato.

ELLEN registra le espressioni facciali durante la visione e processa i dati in una analisi delle emozioni: felicità, tristezza, sorpresa, paura, disgusto, rabbia
Video con esempi:                      


   
Il cruscotto di ELLEN e' facile da usare e consente l'accesso alle statistiche sia globali e individuali. Esempio: 







ELLEN è una soluzione disponibile su tutte le piattaforme dotate di fotocamera.

Domande frequenti
  • Ci sono dei requisiti tecnici? Sì. Occorre una webcam e la versione attuale di Firefox 17+, Chrome21+ o Opera 18+.
  • Posso usare qualsiasi webcam? Sì. La risoluzione minima richiesta è 640x480px
  • Devo preoccuparmi della qualità delle immagini? Sì. Le condizioni in cui vengono registrati i test sono importanti per la qualità dei dati ricevuti. All'inizio di ogni prova, i partecipanti sono istruiti come regolare le condizioni di luminosita', tuttavia, non vi è nessuna garanzia che il partecipante segua le nostre istruzioni.
  • E' possibile testare diversi tipi di media? Sì. Si possono analizzare immagini in movimento, video, file musicali e siti web.
  • Qual è il numero minimo richiesto di partecipanti? Dipende dall'intenzione dello studio. Per una indicazione generica, alcune decine, per una analisi completa diverse centinaia.
  • Le registrazioni dei partecipanti sono archiviate? Solo temporaneamente. Le registrazioni vengono memorizzati sul server per 7 giorni. trascorso questo tempo, esse vengono automaticamente eliminati.
  • Possiamo effettuare un'indagine prima o dopo la prova? Sì. Dopo il test, i partecipanti possono essere reindirizzati a qualsiasi sondaggio, o possiamo includere il vostro sondaggio in ELLEN prima della prova.

Riferimenti
Lo studio Bradley, M. M., Greenwald, M. K., Petry, M. C., Lang, P. J. (1992) (Remembering pictures: Pleasure and arousal in memory. Journal of Experimental Psychology: Learning, Memory, & Cognition 18 (2): 379–390) mostra che contenuti che evocano una forte eccitazione emotiva vengono trasmessi dagli utenti ad altri con maggiore frequenza.
Lo studio Millward Brown (2009) (Should My Advertising Stimulate an Emotional Response? Millward Brown: Knowledge Point) ha dimostrato che i più emozioni appaiono nella pubblicità, piu' l'annuncio è ricordato e maggiore il coinvolgimento dei consumatori, che a sua volta si traduce in un aumento delle vendite.
Servono triggers emozionali per inserire informazioni nel processo di pensiero di un ascoltatore. La ricerca Berger, J., Milkman, K. (2012) (What Makes online Content Viral? Journal of Marketing Research, Vol. 49, No. 2, pp. 192-205) mostra che l'arousal emotivo è la chiave di contenuti virali efficaci poiche' il contenuto che fa scattare una alta eccitazione emotiva è più probabile che venga condiviso
Gli studi Teixeira, T., Wedel, M., and Pieters, R. (2012) (Emotion-induced engagement in internet video ads. Journal of Marketing Research, Vol. 49, No. 2, pp. 144-159) hanno dimostrato che le emozioni di sorpresa e gioia correlano con l'attenzione prolungata dei consumatori su un annuncio e aumentano il tempo davanti allo schermo.
Lo studio McDuff, D., Kaliouby, R., Senechal, T., Demirdjian, D., and Picard, R. (2014). (Automatic measurement of ad preferences from facial responses gathered over the internet. Image and Vision Computing, 32, 630-640) mostra che le espressioni facciali consentono di determinare, sulla base di quando e quanto a lungo si sorride, se ad un consumatore piace cio' che vede e se è disposto a vederlo di nuovo.
Lo studio McDuff, D., El Kalioubi, R., Cohn, J. F., & Picard, R. (Accepted with revisions). (Predicting ad liking and purchase intent: Large-scale analysis of facial responses to ads. IEEE Transactions on Affective Computing) mostra che i dati aggregati delle espressioni facciali consentono di predire se ad un consumatore piace la pubblicita' e vorra' acquistare il prodotto.
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu